ITALIAN MOUNTAINS

LA COMBA DI VERTOSAN

Guarda la gallery

13 aprile 2014

La comba di Vertosan (Vert Tzan in patois, vale a dire prato verde) Ŕ un lungo altopiano posto a quota 1850 metri circa, sul lato destro (sinistra orografica) della Valdigne.
In realtÓ Avise, il piccolo comune del cui territorio fa parte la comba, non Ŕ compreso fra i comuni della comunitÓ montana della Valdigne, che inizia a La Salle, ma Ŕ a tutti gli effetti posto proprio all'imbocco della Valdigne stessa, alto sulla sponda nord della Dora Baltea.
Superata la galleria, si evita di entrare in paese e si prosegue a sinistra sulla strada che porta, con una lunga ma bella salita, alla frazione di Vedun (quota 1519), nel cui piccolo parcheggio si lascia l'auto.

Presa la poderale per Jovenšan, unico piccolo borgo abitato d'estate situato nella comba a quota 1887, la si segue per tutto il tratto di salita fino al grande alpeggio di Clapey posto proprio all'inizio dell'altipiano.


"Comba" Ŕ un termine che significa "stretta valle montana", e in effetti a mio avviso utilizzarlo per questa bellissima valle in quota, a tratti niente affatto stretta e con fondo pianeggiante per vari chilometri, Ŕ improprio; ma tant'Ŕ.
Continuando a seguire la poderale che si inoltra nell'altipiano, si comincia a vedere l'aspetto paesaggisticamente pi¨ notevole della comba: l'elettrodotto.
Spero che la mia non troppo sottile ironia non infastidisca pi¨ di quanto faccia la vista dei piloni costruiti "a maggior danno", da gente il cui cervello in effetti deve essersi disconnesso al momento della tracciatura dell'elettrodotto. Non era affatto problematico farlo passare "a minor danno", credo che i costi si sarebbero scostati di poco da quelli sostenuti, ma non sempre gli amministratori dei comuni di montagna sono del tutto consci che i paesaggi delle valli sono la loro unica, vera e duratura ricchezza; se e dove li deturpano, fanno un danno che si riverbererÓ per molte generazioni.

In ogni caso, cercando di ignorare le mostruositÓ metalliche che si frappongono fra l'osservatore e l'altrimenti splendido paesaggio, si prosegue tralasciando la poderale con l'indicazione "Court de Bard" che sale sulla sinistra, e che si potrÓ percorrere durante la discesa.
Arrivati all'altezza dell'alpeggio di Maison de Plan, si pu˛ iniziare (solo in caso di escursione invernale, d'estate i pascoli vanno rispettati, sono l'unica ricchezza del margaro) un bel fuorisentiero, salendo prima in mezzo ai pascoli innevati, poi nel bosco di larici secolari, per poi, superato il limite del bosco attorno a quota 2300 ritrovarsi su ampi pendii innevati, con pendenze mai troppo sostenute, facile e divertente da percorrere con le ciaspole fino a raggiungere la cresta che costituisce il confine ovest della comba.

La vista Ŕ magnifica, spazia dal Bianco all'estremo ovest, ai monti del lato sud della Valdigne fino alla lontana Grivola, al Grand Combin che occhieggia a nord.
Seguendo l'ampia cresta si raggiunge facilmente la cima del monte Fetita, a quota 2623.


Discesa spostandosi gradualmente a sud, fino a incrociare la traccia della poderale per L'or del frÓ, che scende fino a ricongiungersi con quella del fondovalle.

Questa Ŕ solo una delle tante escursioni che si possono fare nella comba, e diventa interessante soprattutto d'inverno; in estate/autunno si possono raggiungere i colli posti verso la testata della valle, ma questo Ŕ un altro film.
In ogni caso la comba Ŕ costellata di grandi alpeggi, quasi tutti ben tenuti e abitati d'estate; si tratta quindi di una valle fortemente antropizzata, soprattutto sul versante ovest meno ripido. Tuttavia, nonostante la "fame" di pascoli che in alcuni casi ha suggerito l'abbattimento di larici secolari (!!), restano grandi e bellissimi boschi che meritano una visita; in particolare segnalo il bosco che si attraversa salendo da Jovenšan verso l'alpeggio L'or del frÓ.

Dislivello 1110 metri circa fino alla cima del Fetita; non sono presenti saliscendi
DifficoltÓ E
Note: consiglio l'uso delle ciaspole, la posizione della comba interamente aperta a sud rende il clima abbastanza mite ed Ŕ raro trovare neve abbastanza gelata da consentire l'uso dei soli scarponi, eventualmente con i ramponcini.


Mappa satellitare attiva della media Comba di Vertosan


Vista panoramica dei monti della Valdigne, Valgrisenche, Valsavarenche
usare il cursore alla base della foto per scorrere l'intera immagine.
In alcuni browser compare una lente, da usare per ingrandire l'immagine a piena finestra.




Vista panoramica dei monti della Comba di Vertosan



Home

Escursioni

Mappa interattiva

Panorami a 360° in realtà virtuale

Panoramix

Le escursioni che preferisco

2017

2016

2015

2014

2013

2012

Ariel

L'attrezzatura

La fotocamera

Gli strumenti per le mie escursioni: fotocamera, scarpe estive e invernali (alte e basse), ramponi e ramponcini, zaino impermeabile, bastoncini telescopici